• Debora Visentin

Bibite giapponesi: guida all'assaggio

Aggiornato il: lug 24

Più di 5 milioni su tutto il territorio giapponese, puoi trovarli dalle metropoli come Tokyo all'isola più remota di Okinawa. Stiamo parlando dei famosissimi distributori automatici giapponesi. Direi proprio che di bibite, bevande ecc c'è proprio l'imbarazzo della scelta.


In questo articolo cercherò di districare la matassa creando una bella guida per sapere cosa andrai a bere senza rischiare di prendere qualche strano intruglio disgustoso... andiamo!

Ooi Ocha

I GRANDI CLASSICI


Con questi vai sul sicuro:


  • Te verde, puoi trovarlo caldo o freddo ed è proprio quello che ci si aspetta: del te verde amarissimo. Se ti piace il gusto è ideale per dissetarsi al posto dell'acqua. Lo trovi in ogni distributore e costa circa 120 yen.

  • Caffè, ne trovi lattine di ogni genere: nero, al latte, al caramello, con doppia caffeina, caldo, freddo ecc. perfetto per svegliarsi bene la mattina.

  • Acqua, anche se è scontata, la trovi sempre in ogni distributore e costa quasi sempre sui 100 yen. Per essere sicuro che sia acqua cerca questo kanji che significa mizu, acqua.

Ramune

I PIÙ POPOLARI

  • La Ramune, simile alla nostra gazzosa ma più caramellosa, si trova in mille varianti. La sua particolarità è la bottiglia di vetro: chiusa da una biglia da spremere fortissimo!

  • Calpis Water, una bibita simile ai nostri probiotici ma molto più delicata e dissetante.

  • Mugicha, te di orzo, il suo sapore è molto simile al caffè annacquato.


GLI INTEGRATORI DI SALI MINERALI

  • Pocari Sweat, scordati il Gatorade, questa bibita è una bomba! Sia d'estate quando si muore di caldo, sia che tu debba reintegrare sali minerali, con questa bibita ti sentirai Ercole!

  • Pokka Sapporo, con vitamina C e al gusto di limone, è fresca e dissetante.

  • Mitsuya Cider, dal sapor di caramella, è super rinfrescante e molto particolare.

  • Aquarius, ottima per reintegrare sali minerali, ce ne sono diversi gusti oltre a quello classico salino.

INTEGRATORI ENERGETICI


  • Al contrario di quelli sopra, queste sono vere e proprie bombe a mano di energia che terrebbero in vita un moribondo, ne esistono per ogni singolo disturbo da curare che ti venga in mente: stanchezza, sbronza, nausea, mal di testa, diarrea ecc.

Si prega di maneggiare con cura e usarne solo in caso di bisogno, non so cosa possa succedere abusandone ma non credo sia nulla di buono.

TUTTA FRUTTA!

  • Qoo, un sidro delizioso alla mela o al mandarino, rinfrescante e dissetante.

  • Nectar, un te alla pesca che è più una pesca al te, veramente buonissimo e pescosissimo!

  • Welch's, bibita con il 50% di uva giapponese, delizioso e dissetante, sembra quasi un vino leggerissimo.

  • Melon Soda, praticamente una bibita al gusto di melone frizzante, molto particolare ed esplosivo.

Soy Drink




PER GLI INTOLLERANTI AL LATTOSIO


  • Soy Drink, se hai voglia di una bevanda corposa che sostituisca il latte, questi succhini monodose sono l'ideale: a base di latte di soia puoi trovare praticamente ogni gusto che ti viene in mente: banana, cioccolato, fragola, te verde, caramello, arachidi ecc.

Li trovi soprattutto nei konbini e non costano mai più di 100 yen, spesso anche meno.


Sangaria alla fragola

BEVANDE AL LATTE

  • Sangaria fragola o banana, questa bevanda è molto corposa e il suo sapore di frutta e latte è molto intenso, un'esperienza da fare assolutamente. Ottima per una colazione col botto!

  • Yakult, famosissima anche in Italia, questa bevanda è stata inventata in Giappone. Ce ne sono diverse varietà e te le consiglio tutte se hai l'intestino che brontola per farlo stare buono e fargli... "espletare tutte le sue funzioni primarie".




SEMBRANO BIBITE... MA IN REALTÀ

  • Dashi, guarda bene le bottigliette nella foto, scommetto che non avevi notato il pesciolino che c'è dentro!

Eh sì perchè a volte in Giappone puoi incappare in distributori di Dashi e da buon turista ignaro potresti decidere di acquistare una di queste belle bottiglie per dissetarti... peccato che questo sia brodo di pesce da usare in cucina e nessun giapponese si sognerebbe mai di berlo, io ti ho avvertito eh!


Comunque memorizzati i kanji, 出汁湯 che non si sa mai ne esista una versione senza pesce dentro.


Corn Soup


ULTIME STRANEZZE

  • Corn Soup, ovvero una zuppetta di mais calda arricchita da pezzetti di mais, una leccornia direi... ti dirò, i giapponesi ne vanno matti, valli a capire...

  • Zuppe, vellutate e altre delizie, ovvero nei distributori molto spesso, accanto al già delizioso Corn Soup puoi trovare zuppe calde un po' di tutte le qualità. In una gelida giornata invernale potrebbe anche essere un'idea vincente assaggiarne qualcuna!




Ed eccoci alla fine, spero che questo articolo ti funga da guida quando farai un viaggio in Giappone, così da saperti destreggiare tra le migliaia di bibite che troverai. Ti consiglio comunque di provarne molte altre, non si sa mai che cercando troverai l'elisir di lunga vita.


Se invece non resisti e vuoi berti una bella Ramune Melon Soda, clicca qui e fammi sapere se ti è piaciuta, noi ci vediamo in un prossimo articolo, alla prossima!

Copyright TI VA DI GIAPPARE? 2017/20 Tutti i diritti sono riservati   |  Davide Moscato P. IVA 01691020083   |   PRIVACY POLICY