• Debora Visentin

Muoversi con i mezzi pubblici in Giappone

Aggiornato il: mar 24

In questo articolo ti racconto quanto è semplice e intuitivo prendere i mezzi pubblici in Giappone senza bisogno di fare i biglietti ogni volta!


Suica, carta ricaricabile giapponese

Quante volte hai imprecato prima di prendere una metro, un bus o un treno cercando di districarti nell'acquisto dei biglietti? Tra urbani, interurbani, ticket diversi per ogni mezzo è sempre un incubo, vero?


Bene, oggi ti dirò il metodo più facile e comodo per spostarti con tutti mezzi pubblici giapponesi, senza dover mai più avere l'ansia di non saper cosa fare.


Con la SUICA prendere i mezzi è divertentissimo!

Moltissimi nostri amici che sono stati in Giappone da soli ci hanno sempre detto di essersi trovati un po' in difficoltà nel prendere la metro in Giappone o qualsiasi altro mezzo, ma dopo aver visto come invece può essere facile ci hanno ringraziato per avergli reso la vita molto più semplice.


Ora quando tornano in Giappone non vedono l'ora di usare i mezzi pubblici, perché con un piccolo trucco risparmi un sacco di tempo e non pensi ai biglietti!



Come usare la SUICA: guarda questo video per scoprirlo!



Visto che facile? Ebbene la magica card si chiama SUICA, una tessera ricaricabile IC (Intelligent Card) che può essere utilizzata su qualsiasi mezzo (eccetto gli Shinkansen, i treni proiettile) senza difficoltà!


Basterà avvicinarla sul lettore all'entrata e poi all'uscita di metro, bus e traghetti. I calcoli del tragitto li conta automaticamente!


Usa la SUICA in Giappone

LA SUICA NON SERVE SOLO PER I MEZZI


La SUICA si può utilizzare anche nei konbini (i mini-market aperti 24h), in moltissimi negozi, ristoranti e i sempre presenti e fantastici distributori automatici!


La cosa ancora più sorprendente è che la SUICA funziona OVUNQUE in Giappone, da nord a sud, da Tokyo al paesino più sperduto. Fa risparmiare tempo e fatica!



COME OTTENGO LA SUICA?


Ora ti chiederai come fare per ottenere questa mitica SUICA. Niente di più facile: puoi ordinarla già dall'Italia, per esempio sul sito del Japan Experience, ma io ti consiglio di farlo solo se acquistate anche altre cose, come il JR Pass, la sim dati o il pocket wifi, altrimenti è troppo dispendioso.


Il modo più semplice è prenderla appena atterrato in aeroporto a Tokyo, che sia Narita o Haneda, in una qualsiasi macchinetta subito prima dei tornelli.


Il costo della SUICA è di 1.500 yen (che sono circa 12 euro) e avrà già caricati 1.000 yen, mentre i restanti 500 saranno di deposito e ti verranno ridati assieme al credito residuo se decidi a fine viaggio di restituirla. Io ti consiglio di tenerla come ricordo, anche perché vorrai di sicuro tornare in Giappone!


La SUICA è praticamente infinita, la sua durata è di dieci anni dal suo ultimo utilizzo, quindi niente panico da scadenza imminente.


I charger SUICA che trovi in stazioni metro e aeroporti

COME RICARICARE LA SUICA


Da queste macchinette che trovi in quasi tutte le stazioni metro o negli aeroporti. Seleziona la lingua inglese, inserisci la tua SUICA e seleziona l'importo desiderato. Fatto! Semplicissimo vero?


La macchina accetta sia banconote che monete quindi non ci sono problemi di disponibilità.


Ora prendere i mezzi pubblici in Giappone sarà una vera passeggiata, e non ti resta che partire e fare la tua SUICA una volta atterrato per cambiare per sempre il tuo modo di viaggiare in Giappone.


L'ANGOLO DEL CONSIGLIO


In Giappone sia il voltaggio che le prese sono diverse rispetto all'Italia. Avere con se un buon adattatore è fondamentale per proteggere i tuoi accessori e riuscire a ricaricarli.


Io uso questo adattatore universale con due prese USB che ha anche il fusibile d'emergenza.


Ti è piaciuto l'articolo? Fammelo sapere con un bel commento e alla prossima!

PER QUALSIASI INFO O DOMANDA: tivadigiappare@gmail.com

Copyright TI VA DI GIAPPARE? 2017/20 Tutti i diritti sono riservati   |  Davide Moscato P. IVA 01691020083   |   PRIVACY POLICY