top of page

Primavera in Giappone - il nostro viaggio

Siamo appena ritornati dal nostro ultimo viaggio in Giappone, che avremo dovuto fare nel lontatno 2020. È stata una lunga attesa ma ne è valsa la pena, è stata un'esperienza incredibile, la nostra prima volta in primavera, una stagione spettacolare. Adesso vi racconto tutto, andiamo!


Un viaggio di due settimane in giro per le mete principali: Tokyo, Kyoto, Osaka, Hiroshima, Nara e tanto altro, abbiamo portato dei nostri amici che visitavano il Giappone per la prima volta e se ne sono innamorati a prima vita, ora non vedono l'ora di tornare!

Gli abbiamo fatto fare esperienze uniche e indimenticabili.


La primavera in Giappone è una stagione perfetta, il clima è caldo ma non ancora umido come d'estate e le giornate sono lunghe, l'unico inconveniente è che si possono beccare giorni di pioggia consecutivi ma quando poi il sole splende è ancora più bello.


Il nostro viaggio è cominciato con un lungo volo con scalo ad Abu Dhabi, che è atterrato a Tokyo Narita per le 13. I controlli sono stati abbastanza veloci grazie al QR code che avevamo ottenuto registrando tutti i dati del nostro viaggio preventivamente. Per internet ci siamo presi una e-sim ciascuno con dati illimitati che ci è durata per tutto il viaggio, comodissima.


tokyo tower
La Tokyo Tower

Abbiamo mostrato per bene Tokyo ai nostri compagni, stando una settimana lì. Gli abbiamo fatto vedere tutti i quartieri principali, li abbiamo fatti salire sulla Sky Tree, la torre più alta del mondo e nel mentre abbiamo anche fatto due bellissime gite fuori porta: una montanara a Nikko, che con la pioggia è stata magica, un'atmosfera unica e l'altra marittima, a Kamakura e Enoshima, entrambe bellissime. Sapevate che sull'isola di Enoshima ci sono i falchi che vi rubano il cibo di mano? Tenete sempre lo sguardo vigile ahah.


Abbiamo provato tutto quello che il Giappone aveva da offrire in ambito culinario: sushi, ramen, okonomiyaki, omurice, tonkatsu, yakitori, soba in tutte le salse, udon, korokke, unagi, wagyu, oden, mochi, dango, melonpan, dorayaki e mille altre prelibatezze e stranezze, come lo yuba, la pelle del tofu che è stata amata e odiata, o il natto, che è sempre una sfida!


cervo nara
Un cervo a Nara

Dopo aver spolpato Tokyo fino all'osso ci siamo spostai a Osaka come base e da lì ogni giorno abbiamo fatto una gita diversa.

Siamo stati a Kyoto, siamo saliti fino in cima al Fushimi Inari, abbiamo ammirato il tempio d'oro, abbiamo dato i biscottini ai cervi di Nara rischiando la vita ahahah, abbiamo visto il castello di corvo e uno dei tre giardini più belli del Giappone a Okayama, abbiamo visto Hiroshima e lì c'era il G7, quindi la città era tutta blindata, davvero assurdo, purtroppo ci è saltata l'isola di Miyajima con il tori sul mare perché era inaccessibile, poco male, la si vedrà una prossima volta.


Abbiamo incontrato tanti amici giapponesi che ci hanno coccolato, il buon Takashi San ci ha invitati a un barbecue a casa sua e ci siamo divertiti tantissimo, una persona meravigliosa e preziosa.


Abbiamo cantato a squarciagola al karaoke, provato il baseball, attraversato delle scale mobili sospese nel vuoto, fatto delle montagne russe assurde che passavano dentro a una ruota panoramica, ci siamo cucinati le cose da soli sulla piastra, abbiamo cercato i timbri in ogni stazione e luogo d'interesse e tanto altro. Il viaggio più bello mai fatto e ora, come ogni volta, non vediamo l'ora di ritornare in Giappone, che è come una droga, più ci vai e più ne vuoi ancora.


Se hai domande o vuoi approfondire qualche aspetto di questo viaggio non esitare a scrivermi qui sotto, io intanto vado a programmare il prossimo viaggio, in Giappone ovviamente. Alla prossima!

giapponesi
Takashi San e sua moglie Hiromi

Sapete cosa rende un viaggio in Giappone ancora più bello e prezioso? Conoscere la lingua! Poter comunicare con i giapponesi, stringere amicizie con loro e condividere esperienze non ha prezzo.


Inizia subito da QUI con JLPT Ready, il nostro corso online facile e divertente che ti porterà a comunicare con i giapponesi facilmente. Il primo step con 8 lezioni è gratuito e senza impegno, provalo.




Comentários


bottom of page