NL Logo giappare.png
  • Debora Visentin

Tutti i target e i generi degli anime

Aggiornato il: apr 17

In Giappone esistono dei target di riferimento quando si tratta di anime e manga, prima dei classici generi quindi ci sono delle vere e proprie categorie di persone a cui si indirizza un'opera, vediamo di capirci qualcosa di più, si và!

Goku e Sailor Moon

I QUATTRO TARGET PIÙ IMPORTANTI


SHONEN


Shonen non è un genere come molti credono ma indica il target a cui è destinato, ovvero ragazzi principalmente maschi, che hanno un'età che parte dagli 11 e arriva fino ai 18 anni.


Uno shonen quindi è un anime con tematiche che possono variare incredibilmente e avere un'infinità di generi: azione, avventura, mistero, fantascienza ecc.

Per farti un esempio Dragon Ball è uno shonen tanto quanto lo è Haikyuu, GTO, Death Note, Yakusoku no Neverland ecc.


SHOJO


Questo è invece il target opposto agli shonen: destinato principalmente a un pubblico femminile sempre dagli 11 ai 18 anni.

Anche per gli shojo le tematiche possono variare immensamente e avere tantissimi generi come il romantico, il drammatico o il comico ecc.

Monster di Urasawa

SEINEN


Questo è il target di anime per un pubblico adulto, sopra i 18 anni... no, non siamo ancora alla categoria hot!


Semplicemente il seinen è un target che contiene gli stessi generi degli shonen e dei shojo ma le tematiche trattate sono più mature e non adatte a dei ragazzi come per esempio il gioco d'azzardo, la politica, l'economia ecc.


Non necessariamente quindi i seinen sono anime seri e dalle tinte oscure, semplicemente sono più adulti. Un esempio sono l'anime Monster, Cowboy Bebop o Ghost in the Shell.

Esiste anche il target josei che è indirizzato a donne, sempre sopra i 18 anni.

Chi's Sweet Home

KODOMO


Come dice esattamente la parola kodomo: bambino, i kodomo sono indirizzati a tutti i bambini fino ai 10 anni.


Gli anime di questo target sono super semplici nel parlato e hanno tematiche e generi sì molto vari ma rimangono sempre abbastanza "leggeri" (anche se il termine leggero per un giapponese è molto diverso da quello di un occidentale), non c'è quasi mai violenza esplicita, sangue, combattimenti violenti o tematiche forti.


Un consiglio e un segreto è che se studi il giapponese e vuoi fare esercizio questo target è perfetto per allenarsi essendo i dialoghi veramente semplici e basilari da comprendere.


Esempi di anime il cui target è kodomo sono il famosissimo Doraemon o i Pokémon.

Haikyuu

I GENERI PIU' POPOLARI


SPOKON


Dall'unione di Supotsu e Konjo, Spokon significa Tenacia Sportiva, quindi avrai già capito di quale genere di tratta.


Sono anime che trattano di sport, ogni tipo di sport: dai più classici come calcio, basket, pallavolo a quelli più di nicchia come escursionismo, sub o pattinaggio sul ghiaccio.


In Giappone gli anime spokon sono tra i più popolari. Esempi famosissimi cono Captain Tsubasa, Haikyuu, Slam Dunk e Atakka Yu, conosciuto da noi come Mila e Shiro... sì lo so, non ci azzecca per nulla.



Sword Art Online

ISEKAI


Letteralmente Mondo Diverso. L'isekai è quel genere dove il protagonista si trova catapultato in un altro mondo, caratterizzato da creature fantasy e magia e dove inzierà una nuova vita, da zero.


Anche questo genere in Giappone è molto popolare anime Isekai molto famosi sono Sword Art Online, Overlord o Re:Zero.


SLICE OF LIFE


Questi anime sono caratterizzati da una trama leggera, spesso ambientata a scuola nei 3 anni delle superiori, dove le protagoniste, quasi sempre ragazze, passano le giornate tranquillamente, facendo le classiche esperienze come la gita al mare, una cotta estiva, l'organizzazione del celebre Festival Scolastico ecc. K-On!, Lucky Star e Nichijou sono esempi perfetti per questo genere.

L'Eva 02 da Neon Genesis Evangelion

MECHA


Questo è il genere dei mega robottoni comandati da un pilota che a suon di fendenti sconfiggerà nemici giganteschi salvando il mondo.

Esempi ormai entrati nell'immaginario collettivo sono Neon Genesis Evangelion, Code Geass o Gurren Lagann.


Il predecessore di questo genere è stato quello dei Real Robot o Super Robot, non si può non menzionare Goldrake, Mazinga o Gundam.

HENTAI


Eh, ed eccoci qui al genere che tutti aspettavano!


Hentai significa letteralmente strano, che però in giapponese ha l'accezzione di pervertito, quindi gli Hentai sono prima di tutto anime 18+, dove ci sono scene sessuali esplicite ed eterosessuali tra i personaggi.


ECCHI


Gli Ecchi sono degli Hentai ridimensionati, ovvero ci sono solo una valanga di allusioni sessuali senza mai mostrare nulla di concreto.

YAOI


Come per gli Hentai, il genere Yaoi mostra scene esplicite ma con relazioni omosessuali tra maschi.

Una curiosità è il nome di questo genere, che deriva da questa frase:

Yamete Oshiri Ga Itai, ovvero "Fermati, mi fa male il sedere!"


YURI


Anche questo genere è esattamente come gli Hentai ma stavolta con relazioni omosessuali tra ragazze.


Anche per questi ultimi due generi abbiamo le versioni alleggerite che vengono chiamate semplicemente Soft Yuri e Soft Yaoi.



Eccoci alla fine, ho cercato di mettere in questo articolo un po' tutti i generi più conosciuti e popolari, oltre i target che ora saprai distinguere, perchè in realtà ce ne sono un universo intero che si intrecciano insieme formando sempre qualche sottogenere, insomma una matassa incredibile!


Ti lascio qui uno dei miei film d'animazione giapponese preferiti in assoluto, se non l'hai mai visto te lo stra consiglio. Il suo genere? Dimmelo tu in un commento così vediamo se hai studiato bene ahahah.


Noi ci vediamo in un prossimo articolo, alla prossima!

Vuoi iniziare a studiare il giapponese ma non sai più dove sbattere la testa tra libri di testo, corsi online, video ecc? Niente paura! Ci abbiamo pensato noi creando lo STARTER KIT perfetto con tutto (e anche di più!) l’occorrente per iniziare a studiare il giapponese da zero. da autodidatta.

  • Lezioni smart, colorate e mai noiose

  • Spiegazioni chiare e semplici da memorizzare

  • Eserciziziario per mettersi alla prova

  • Dizionario di kanji completo per superare l’N5