• Debora Visentin

Daruma, la bambola che esprime i desideri

Sicuramente avrai già visto più di una volta questa statuina, a volte senza occhi, a volte con un solo occhio disegnato e infinie con entrambi gli occhi. Ma come mai queste differenze? Te lo spiego subito in questo articolo, andiamo!

Un Daruma

LA BAMBOLA CHE ESPRIME I DESIDERI


Il suo volto rappresenta quello di Bodhidharma, che è il fondatore del Buddismo Zen, branca giapponese del buddismo cinese.


I suoi colori sono prevalentemente rosso, giallo e verde e il volto è raffiguranto con barba, baffi e due grandi orbite tonde e bianche.


Al suo interno risiede un Kami, una divinità, a cui si potrà chiedere di esaudire un desiderio, come? Semplice!


Disegnando un solo occhio, la tradizione vuole che si chieda al Kami di esaudire un desiderio e, se durante l'anno questo desiderio si è avverato, andrà disegnato anche l'occhio rimanente. In caso contrario il povero Daruma dovrà essere bruciato, possibilmente al tempio dov'è stato acquistato, così da far sapere al Kami che si cercherà da soli un altro modo per far sì che il desiderio si avveri. Vuoi provare anche tu a chiederne uno? Clicca qui e buona fortuna!



Daruma femminile

CURIOSITA'


- I Daruma sono così popolari in Giappone che ne esistono infinite varietà, come quella femminile chiamata, appunto, Himedaruma che raffigura l'Imperatrice Jingu.


- Il baricentro di un Daruma fa si che la bambolina torni sempre in posizione dritta.


- Ci sono moltissimi festival dedicati a questa bambolina, il più famoso è nella città di Takasaki e si chiama Takasaki Daruma City, pensa che ogni anno accoglie più di duecentomila visitatori!


Ti svelo un segreto incredibile: io non ho mai bruciato i miei Daruma ma anzi, ci ho fatto una piccola collezione ahahahah, incredibile vero? Ci vediamo al prossimo articolo.



Copyright TI VA DI GIAPPARE? 2017/20 Tutti i diritti sono riservati   |  Davide Moscato P. IVA 01691020083   |   PRIVACY POLICY