top of page

Suffissi giapponesi - la guida definitiva

Aggiornamento: 2 mag

Ma buongiorno a tutti cari Giappini-kun 😍 tutto bene in queste tiepide giornate di primavera? Oggi mettiamo finalmente ordine a tutti quei suffissi onorifici giapponesi come -chan -sensei ecc. che creano sempre una gran confusione, ma niente paura, dopo questo articolo sarede dei pro di questo tema, andiamo! Suffissi giapponesi - la guida definitiva.


monogatari suruga kanbaru
Una -kohai dalla serie Monogatari

CHE COSA SONO?


Innanzi tutto chiariamo cosa sono questi famosi suffissi onorifici che avrete sentito milioni di volte in anime e manga: nella lingua giapponese sono fondamentali e vengono usati per distinguere le gerarchie sociali, politiche o religiose, per capire immediatamente lo status degli interlocutori, l'età che li distingue e il loro ruolo in relazione agli altri.


Si attaccano sempre alla fine di un nome e vengono usati nel 99% delle conversazioni. ⚠️ Nella società giapponese solo chi è davvero in profonda intimità potrebbe non usare il suffisso onorifico ma chiamare l'altro solo con il nome, ma è un'eccezzione che nemmeno tra genitore e figlio si trova così facilmente.


Quindi ricapitolando i suffissi onorifici sono fondamentali nella lingua giapponese e vanno sempre usati per rispetto e per distiguere i ruoli sociali, non usarli è vietato, equivale a parlare da cafoni in italiano.



VEDIAMO I SUFFISSI ONORIFICI


E ora non ci resta che conoscere i più utilizzati nella lingua giapponese, dal più informale a quello di ultra estremo rispetto, eccoli 👇🏻


-chan ちゃん

Questo è letteralmente un suffissio di affetto, usato principalmente per i bambini. Se foste giapponesi e vi chiamaste Arcimboldo, vostra mamma vi chiamerebbe Arcimboldo-chan 💛


-kun くん

Un suffisso amichevole usato tra gli adolescenti, soprattutto maschi oppure usato dai superiori quando si rivolgono a chi è sotto di loro, per esempio al lavoro il tuo capo, se ti chiami Terenzio, ti chiamerebbe Terenzio-kun.


-kohai 後輩

Viene usato per riferirsi agli studenti delle classi inferiori alla propria, se per esempio tu sei in terza media e in prima hai un amico di nome Anselmo, ecco che sarà il tuo Kohai, dovrai prendertene cura, mi raccomando!


-san さん

È il suffisso più comune usato nella lingua giapponese ed equivale al nostro signore/signora, viene usato sia in contesti formali che informali e da gente di tutte le età.


-sensei 先生

Significa letteralmente maestro ed è usato per riferirsi appunto a tutti i professori o comunque figure che vi insegnano qualsiasi cosa... come? Chi sono questi due bei figurini qui a fianco? Ma sono i nostri Davide-sensei e Fabrizio-sensei, i più desiderati maestri di lingua giapponese di tutto il globo! Brillanti, simpatici, belli come il sole e pronti a farvi imparare il giapponese con una marcia in più, vieni a trovarli qui 👉🏼 TIVADIGIAPPARE ❤️


-senpai 先輩

Usato soprattutto in ambito scolastico, ma anche lavorativo, è usato per riferirsi a un vostro superiore di cui avete molto rispetto, per esempio se siete uno stidente della classe 3B e dovete chiamare la vostra capoclasse Santina, la chiamerete Senpai, sì esatto, senza Santina perché sarebbe troppo intimo chiamarla anche per nome, attenzione quindi!


-dono 殿

Super formalissimo, viene ormai usato solo in rare occasioni come certificati o riconoscimenti ufficiali. Significa padrone, e chi lo riceve dev'essere una persona davvero importante nella cerchia che frequenta, che sia lavorativa, politica o religiosa. Se sei il Primo Ministro giapponese stai certo che se ti chiami Rodolfo tutti si prostreranno a te chiamandoti Rodolfo-dono!


Ed eccoci qua, questi erano alcuni tra i più usati suffissi onorifici giapponesi, sono sicura che alcuni li avrete sicuramente già sentiti qualche volta, beh, ora avrete di certo le idee più chiare su questo argomento e farete belle figure a catinelle 🤩




bottom of page